Ultrasuoni terapia - Casa di Cura S.Anna - Asti
1251
page-template-default,page,page-id-1251,page-child,parent-pageid-28,bridge-core-3.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,wpb-js-composer js-comp-ver-6.8.0,vc_responsive
 

Ultrasuoni terapia

In fisioterapia e riabilitazione, la terapia con ultrasuoni (vibrazioni acustiche non percepibili all’orecchio umano) viene usata allo scopo di favorire la riduzione dell’ infiammazione e alleviare il dolore (effetto antalgico), in caso di:

  • sciatalgia e nevriti
  • artrosi
  • dolore alla spalla
  • epicondilite (gomito del tennista)
  • morbo di Dupuytren
  • colpo di frusta (anche a seguiti di traumi sportivi o sulla strada).

 

Come si effettua la terapia con ultrasuoni?

 

La terapia con ultrasuoni si effettua grazie all’utilizzo di elettrodi, mobili o fissi, applicati alla cute nella zona da trattare. In genere, alla terapia con ultrasuoni vengono affiancate altre terapie fisiche. Il trattamento con ultrasuoni non è ma può avere controindicazioni.

 

In quali casi è controindicato l’uso di ultrasuoni?

 

L’applicazione di ultrasuoni è controindicato in caso di neoplasie, flebiti in fase acuta e vene varicose, protesi metalliche, gravidanza.

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista.