Parkinson: un percorso per migliorare la qualità della vita - Casa di Cura S.Anna - Asti
904
post-template-default,single,single-post,postid-904,single-format-standard,bridge-core-3.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,wpb-js-composer js-comp-ver-6.8.0,vc_responsive
 

Parkinson: un percorso per migliorare la qualità della vita

Parkinson: un percorso per migliorare la qualità della vita

Il Parkinson è una patologia neurodegenerativa ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge alcune funzioni quali l’equilibrio ed il controllo del movimento. I principali sintomi motori della malattia sono il tremore a riposo, la rigidità, la bradicinesia (lentezza dei movimenti automatici).

Alcuni recenti studi hanno messo in evidenza come alcune operazioni cognitive che regolano i parametri del movimento, siano compromesse nel paziente affetto da morbo di Parkinson. Alla luce di questi studi è stata elaborata una condotta riabilitativa che utilizza i processi cognitivi sia in ambulatorio che in acqua per guidare il paziente ad una corretta percezione del corpo.

L’attività in acqua, in particolar modo, permette al paziente di raggiungere stati di fluidità e leggerezza non percepiti a causa della malattia. Due gli obiettivi principali del percorso messo a punto:

  • Recupero delle capacità di percepire il corpo e costruire informazioni utili per il recupero del movimento.
  • Trasferire le facilitazioni date dall’acqua (leggerezza, fluidità e libertà di movimento) nelle azioni quotidiane.

Metodo proposto:

  • 1 seduta settimanale in vasca terapeutica con il fisioterapista.
  • 1 seduta settimanale in ambulatorio con il fisioterapista.

Durata e costi:

  • Ogni seduta sarà di 1 ora di trattamento. Si consigliano 10 sedute in acqua e 10 in ambulatorio, valutabili caso per caso.
  • L’intero percorso, se pagato in una unica soluzione, ha un costo di 650 €

Per informazioni, Casa di Cura S.Anna – 0141-271214 – info@clinicasanna.it

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.